La laguna

gusto

Una fattoria blu immersa nella natura


Il ristorante Fradis Minoris si affaccia sull’acqua della baia, tra la spiaggia di Agumu, il promontorio di Nora e la laguna. Qui nei secoli è tornata alla luce la Panchina Tirreniana, una scogliera di sedimenti marini e resti fossili sulla quale ora cresce la vegetazione endemica, ma che in passato ha fornito ai romani il materiale per costruire la città di Nora. Nell’intrico di canali e isolotti formati dal Rio Arrieras che sfocia nella laguna trovano riparo un gran numero di uccelli, aironi, garzette, martin pescatore e il raro gabbiano corso, specie a rischio di estinzione che qua ha creato la colonia più consistente in Italia. La Laguna di Nora è un parco naturale della biodiversità, dove la pesca è attuata nel rispetto dell’ambiente e con sistemi tradizionali. Per i visitatori interessati il Centro organizza le attività didattiche, il percorso biodiversità, le escursioni nella laguna con le canoe e lo snorkeling per scoprire il mondo marino. Camminando lungo i sentieri della penisola Fradis Minoris e seguendo le guide del Centro didattico per l’educazione ambientale, si scopre la vita di tante specie marine, dai piccoli organismi ai grandi cetacei e alle tartarughe, curate e riabilitate qui, presso il Centro recupero Cetacei e Tartarughe Marine.